Diga Alento: Andrea D'Amato non delude le aspettative!

L’Orienteering ha inaugurato le Olimpiadi del Festival della Natura nell’Oasi della diga dell’Alento nel comune di Prignano Cilento (Sa). Nella mattinata di sabato 28 aprile atleti ed ospiti del parco hanno assistito alla cerimonia dell’accensione del braciere olimpico e subito dopo, sotto l’attenta direzione tecnica della nostra associazione, e’ partita la gara. Insieme con gli atleti dell’AOK hanno preso il via gli allievi dell’Istituto tecnico industriale “Dorso” di Avellino, della Scuola media “Rossi Vairo di Agropoli e dell’Istituto comprensivo Giovanni XXIII di Montefalcione. Presenti le telecamere del canale satellitare “Marcopolo” e le macchine fotografiche di Franco Spinelli e Riccardo Avossa, che per i loro puntualissimi reportage sono stati simpaticamente definiti “il libro di storia” delle manifestazioni agropolesi. Alle 12.30 è iniziata la cerimonia di premiazione alla presenza di Enzo Chiera, ideatore delle Olimpiadi della Natura, Tiziana Orso e Felicia Ascolese in rappresentanza del Progetto “Festival della Natura”, Monica Esposito, responsabile dell’Oasi, e del nostro presidente Davide Pecora. Nella categoria federale “Open” il protagonista  è stato Andrea D’Amato che, dopo tre secondi posti nel 2012, è riuscito finalmente a centrare un oro; secondo classificato, Costabile Russo, garanzia di grande affidamento agonistico. La sorpresa è stata il terzo gradino del podio: la neo atleta dell’Aok, Avgustina Davidchuk, con una condotta di gara regolare, precede in classifica il ben trovato Marco Polito ed il finalmente soddisfatto Enzo Colarusso. Nelle categorie scolastiche il predominio è dell’istituto “Giovanni XXIII” che piazza 5 atleti ai primi 5 posti in Scuola 1 (vince Elisa Canzoniero) e 2 atleti nei primi 5 in Scuola 2 dove Andrea Cataldo (Itis “Dorso” di Avellino) è il più veloce. Nella foto buona parte dei partecipanti subito dopo le premiazioni.

Joomla templates by a4joomla