MOC: VINCONO HUBMANN e JANSSON

Caserta, 12 marzo 2017. Oggi si è concluso il Mediterranean Open Championship di orienteering!
Qualsiasi aggettivo sarebbe limitativo per descrivere l'entità dell'evento organizzato dall'AOK e dal PWT.
Al via 600 atleti per tappa con tantissimi atleti assoluti di valore mondiale.

La manifestazione di orienteering più spettacolare degli ultimi anni!

Agropoli, con il suo castello con vista sul golfo di Salerno; l'area archeologica di Paestum con i templi meglio conservati al mondo; il parco della Reggia di Caserta con il bosco San Silvestro, residenza di caccia dei Borboni.

A vincere il MOC il numero 2 e la numero 6 del ranking mondiale:
lo svizzero Daniel Hubmann e la svedese Helena Jansson.

Agropoli, Paestum e Caserta al centro del mondo orientistico: le foto degli atleti intenti a testimoniare il passaggio ai piedi del tempio di Nettuno hanno fatto il giro del mondo!

Il podio Uomini Elite di Agropoli: 1° Tim Robertson, 2° Daniel Hubmann, 3° Yannick Michiels (Foto di Franco Spinelli)

Il podio Donne Elite di Agropoli: 1° Helena Jansson, 2° Karolin Ohlsson, 3° Galina Vinogradova (Foto di franco Spinelli)

Da parte dell'AOK, insieme con il presidente Davide Pecora sono stati protagonisti nell'organizzazione: Francesco D'Anisi, Michele Pecora, Antonio Faniglione, Rosella Andriano, Massimo Di Fabio, Rosa Florio, Costantino Pontecorvo, Gino Capitani, Franco Spinelli, Nello Ascanio. Hanno dato una mano: Florinda La Pastina, Mattia Cernelli, Aida Chiariello, Marek Hadam, Giuseppe Pontecorvo e Carmelo Di Biasi. 

Grazie di cuore a Gabriele Viale, presidente del PWT e titolare del marchio "MOC-Mediterranean Open Championship" per aver dato fiducia a tutti noi dell'AOK. Abbiamo provato a "fare il passo più lungo della gamba"!

Joomla templates by a4joomla